Loading…
come forare il legno 2

Come forare il legno

Forare il legno non è complicato, devi solo conoscere i passaggi corretti per farlo e non avrai alcuna difficoltà.

Per questo motivo abbiamo creato questa guida, in modo che tu sappia tutto ciò che ti serve per forare il legno e non sarà mai più un problema. Foriamo!

Materiale necessario per la perforazione del legno

  • Un trapano in cui possiamo variare la velocità o il tutore.
  • Punte speciali per la foratura del legno.
  • Morsetti o morsetto per il fissaggio
  • Livella a bolla
  • Guanti e occhiali protettivi.

Come forare il legno passo dopo passo

Qui vi mostriamo punto per punto come preparare e forare qualsiasi tipo di legno. Continua a leggere e scopri tutto ciò che devi sapere.

Preparazione prima di forare il legno:

  1. Segna in anticipo tutti i punti che stai per attraversare. In questo modo puoi praticare un foro dopo l’altro senza perdere tempo.
  2. Fissare la punta del trapano con l’ausilio dell’apposita chiave inglese prima di collegare il trapano. Assicurati che sia stretto prima di iniziare.
  3. Indossa occhiali protettivi per evitare che polvere o segatura entrino negli occhi.
  4. Se hai intenzione di perforare una tavola, posiziona un pezzo che non ti dispiace danneggiare sotto di essa. Ciò impedirà alla sua faccia posteriore di scheggiarsi quando la punta esce dall’altra estremità. Inoltre, è importante immobilizzare la tavola posizionando morsetti o morsetti che la tengano saldamente a un tavolo. In questo modo eviterai che il pezzo inizi a ruotare senza controllo a causa dell’inceppamento della punta, mettendo a rischio la tua sicurezza e l’integrità del legno.
  5. Installare l’asta regolabile in modo che tutti i fori abbiano la profondità desiderata. Se il tuo trapano non ha questa caratteristica, segna la punta con un pennarello in modo da sapere fino a che punto dovresti permettere alla punta di penetrare.
  6. Se stai perforando una parete, un pavimento o un soffitto in legno, assicurati che non ci siano collegamenti elettrici sotto la superficie. Di fronte al minimo dubbio, è meglio interrompere l’alimentazione elettrica dell’impianto.
  7. Raccogli gli strumenti giusti per svolgere il lavoro, tenendo presente che il legno è un materiale morbido, soggetto a deformazioni o rotture relativamente facilmente. La punta che scegli dovrebbe essere una punta piatta, elicoidale o a vanga e ben affilata. Ciò eviterà che si blocchi durante la perforazione, che potrebbe ostacolare il tuo lavoro e influire sul risultato finale.

Forare nel legno:

  1. Per iniziare, tieni saldamente il trapano e premi delicatamente l’interruttore. Man mano che la punta penetra, sentirai più stabilità. Quando ciò accade, puoi aumentare la velocità e applicare un po’ più di pressione.
  2. Adeguare la velocità del trapano alle circostanze. Quando si fora il legno, non devi solo tenere conto della sua durezza, ma anche delle caratteristiche della sua superficie. La perforazione a una velocità molto elevata surriscalda la punta e potrebbe scurire il legno. La velocità dipende anche dalle dimensioni della punta: più è spessa, meno giri al minuto.
  3. Pulisci costantemente la punta per rimuovere la segatura che si accumula. Ciò garantirà il corretto funzionamento e le prestazioni dell’apparecchiatura.
  4. Non esercitare una pressione superiore a quella strettamente necessaria sulla superficie. Ricorda che lavorare con il legno è molto diverso dal farlo con cemento o metallo. Un trattamento approssimativo potrebbe danneggiare questo materiale, provocandone la rottura. Per lo stesso motivo è sconsigliabile azionare il martello del trapano, che genera un battito continuo nella zona da lavorare.

Suggerimenti e aspetti da tenere in considerazione durante la perforazione del legno

  • Per far aderire la vite alla superficie forata, posizionare una punta da trapano il cui diametro sia uguale alla testa della vite e praticare un foro profondo alcuni millimetri.
  • Affinché i buchi che fai siano in linea retta, devi usare una livella. Alcuni trapani sono dotati di questo strumento integrato. Se questo non è il caso del tuo modello, puoi attaccarne uno con del nastro adesivo. Per forare con una determinata angolazione, invece, c’è un’altra alternativa: fare un quadrato con tre listelli di legno, fissarlo bene e appoggiarsi su di esso durante la foratura.
  • Al termine del lavoro, attendere un momento prima di rimuovere la punta, a meno che non si indossino i guanti da lavoro. L’attrito con la superficie provoca il riscaldamento.

Lascia un commento